Bel canto italiano

Sono in corso i preparativi per una vacanza a giugno nel castello scozzese di Balmoral: Harry e Meghan, ormai solo duchi di Sussex, hanno accettato l’invito della regina Elisabetta e con il piccolo Archie parteciperanno a una insolita rimpatriata in famiglia. Si registra così una nota di ottimismo pensando che nel breve volgere di qualche mese la crisi sanitaria possa diventare poco più che un ricordo; fiducia e speranza trionfano nei balconi italiani dove la gente riscopre la solidarietà dei momenti difficili e si ritrova a cantare. Viene anche stilata una classifica dei motivi più eseguiti: al primo posto l’inno nazionale e a seguire Paolo Conte con Azzurro e Rino Gaetano con Ma il cielo è sempre più blu Sotto il podio, più o meno a pari gradimento, le tradizioni regionali: Romagna mia, O mia bela madunina, Abbracciame. Si segnalano inoltre: Creuza de ma di De André, L’italiano di Cutugno, La canzone del sole di Battisti, Viva l’Italia di De Gregori, Che vita meravigliosa di Diodato.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Lucio Battisti

Dal quotidiano La certezza di martedì 17 marzo 2020

Articoli correlati