Il nuovo che avanza

Sulle ultime vicende interviene a Venezia Sandra Milo, ospite d’onore alla mostra del cinema. In una conversazione con l’AdnKronos dichiara che Matteo Salvini ha fatto bene a rompere un governo che non approvava più, ma ha fatto malissimo a chiedere di ritornarvi; quanto a  Nicola Zingaretti non esprime apprezzamenti, anche lei scusandosi col dir: «non lo conosco». L’attrice ottantaseienne, che di politica se ne intende per essere stata vicina a Bettino Craxi, osserva che abbiamo una società che senza modelli e persone a cui ispirarsi fatica a trovare una identità. Però riconosce che Giuseppe Conte si è comportato bene, anche se nessuno ha la forza di imporre uno stile ad un paese che non ce l’ha più. Il premier uscente, che si accinge a diventare entrante dopo l’incarico pieno conferitogli dal capo dello stato, richiama pubblicamente la necessità di recuperare il tempo perduto, agli albori di una nuova legislatura europea, per consentire all’Italia il ruolo da protagonista che merita.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Sandra Milo

Dal quotidiano La certezza di venerdì 30 agosto 2019

Articoli correlati