Natale all’Eur tra storia e tradizione

26 dicembre 2013, 19 : 36 Stampa

Natale all’Eur tra storia e tradizione

Allestito per la prima volta Il presepe del Re al Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari diretto da Maura Picciau. La monumentale costruzione napoletana, realizzata con i pastori sette e ottocenteschi raccolti da Lamberto Loria, rispecchia una tradizione fortemente apprezzata da Carlo III di Borbone, il re di Napoli e di Sicilia che in piena età barocca dimostrava una personale passione per l’allestimento del presepe. L’incredibile quantità di figure raccolte nei primi anni del Novecento permette ancor oggi di rappresentare diverse tematiche ispirate ai Vangeli, dall’Annuncio ai pastori al Corteo degli orientali al seguito dei re magi. L’impianto scenografico del maestro preseparo Nicola Masciariello presenta una sfilata di califfi, mercanti, nobili e guerrieri, ma anche di poveri e mendicanti, offrendo una convincente rappresentazione della vita quotidiana dell’epoca.

 

Il presepe del  Re. Allestimento del presepe monumentale dalle collezioni del Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari. Da venerdì 20 dicembre a domenica 2 marzo. Istituto centrale per la demoetnoantropologia, Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari, piazza Guglielmo Marconi 8, 00144 Roma.. Trasporti: metro linea B (Eur Fermi), autobus 30 Express, 170, 671, 703, 714, 762, 765, 791. Info: tel. 06 5926148, 06 5910709; fax 06 5911848.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Cultura & Spettacolo Roma , , ,

Articoli correlati

Discussione chiusa