Notizie sfaldate

Immaginate di osservare una sospensione chimica di due componenti che non si amalgamano all’interno di una provetta in vetro. Il vostro occhio si sposta dall’alto verso il basso e viceversa come un’asticella che va su e poi giù, in un movimento continuo.

Nella parte inferiore il colore è rosso e lo stato materico quasi solido è paragonabile al Fondo delle nazioni unite per l’infanzia (Unicef) che ha recentemente lanciato un allarme. In 118 paesi del terzo mondo colpito dalla povertà e da una copertura sanitaria bloccata dagli sforzi per combattere il coronavirus, proprio questo potrebbe mietere oltre un milione di vittime tra i bambini al di sotto dei cinque anni, al ritmo di seimila al giorno: lo spiega uno studio condotto dalla Johns Hopkins University.

Nella parte superiore della provetta il colore è invece di un azzurro quasi etereo e lo stato ha la consistenza dello zucchero filato. Questa volta lo equipariamo al target femminile che con quel filo di trucco sul viso si sentirà  meglio: la sua giornata occupata da conference call di lavoro, da brevi passeggiate o passatempi sui social sarà più luminosa in questo periodo di pandemia mondiale.

Donatella Ferrari, national make up artist di Giorgio Armani Beauty, sostiene che è necessario truccarci per il nostro benessere: indipendentemente dal fatto che viviamo sole o in compagnia, è importante continuare la routine di skincare mattutina per la nostra bellezza. 

La mortalità d’infanzia si sommerebbe ai 2,5 milioni di bambini della stessa fascia d’età che già periscono ogni sei mesi nei paesi più poveri, ma è di fondamentale importanza che il rituale di make-up giornaliero rimanga invariato, per cui è consigliato l’utilizzo di latte detergente, un tonico e un siero e texture più leggere per creme e fondotinta.

Le 144.000 donne in gravidanza o postparto che oggi muoiono per mancanza di cure nei paesi sottosviluppati nei prossimi sei mesi potrebbero aumentare di 56.700 unità sempre per un calo di terapie. La Ferrari propone un tocco di mascara per dare luce allo sguardo, oltre all’uso dell’immancabile rossetto o del gloss sulle labbra. Se usciamo indossando la mascherina il make-up degli occhi diventa fondamentale e anche la cura delle sopracciglia che ne fanno da cornice. Suggerisce di correggere eventuali imperfezioni o disegnarle se non sono perfettamente corrispondenti; inoltre consiglia di utilizzare tanto mascara per le ciglia superiori e la matita nera all’interno dell’occhio per aumentare la sua sensualità.

Terzo mondo e capitalismo: due realtà da sempre contrapposte il cui divario sociale, economico e geopolitico continua con o senza coronavirus. Anzi, ora più amplificato di prima… Passo e chiudo.

Mara Valsania

Nella foto: Donatella Ferrari

Articoli correlati