Tra politica e religione

Il presidente incaricato Giuseppe Conte incontra brevemente papa Francesco a San Pietro in occasione delle esequie del cardinale Achille Silvestrini, vissuto fino all’età di novantacinque anni, e secondo la testimonianza del direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni ha condiviso il ricordo affettuoso del porporato al quale si attribuisce il merito di aver fatto inserire nell’atto finale della conferenza di Helsinki, insieme con il delegato speciale e futuro segretario di stato Agostino Casaroli, il principio della libertà di religione tra i diritti umani. A Cinquefrondi, nella piana di Gioia Tauro, si apre la più grande struttura buddista dell’Italia meridionale: nella piazza centrale del paese viene utilizzata una villa abbandonata e adattata alle esigenze del centro di meditazione guidato da Syadaw Ottamathara, che gode di fama internazionale; tra le attività, cui collabora una decina di monaci, rientrano gli aiuti a disadattati, alcolisti, drogati e bisognosi di ogni genere.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Giuseppe Conte con papa Francesco a San Pietro

Articoli correlati