La scommessa

7 gennaio 2016, 19 : 13 Stampa

La scommessa

L’anno si apre con un rinnovato interesse sul tema delle riforme costituzionali su cui Matteo Renzi gioca il suo personale destino. Nella conferenza di fine anno ha testualmente dichiarato che se perde il referendum considera fallita la sua esperienza in politica. Per due ore e mezzo il presidente del consiglio intrattiene la stampa nell’auletta dei gruppi parlamentari alla camera, ma il dato essenziale è che si punta concretamente alla ripresa economica. Immediata la sdrammatizzazione di Pierluigi Bersani, che fatica a pensare che gli italiani percepiscano la riforma del senato come l’appuntamento epocale, mentre si attendono cambiamenti sul fronte del lavoro, della casa e del fisco. Negli stessi giorni le principali metropoli afflitte dall’inquinamento atmosferico sono sottoposte a misure straordinarie e la gente va a piedi a ritmi alterni secondo le disposizioni via via emanate.
Più contenuti i tempi del messaggio di Sergio Mattarella, venti minuti, e dell’ormai tradizionale contromessaggio di Beppe Grillo, appena tre. L’ambientazione scelta dal capo dello stato ricorda Sandro Pertini e rispecchia il desiderio di stabilire un contatto più immediato e meno formale con i cittadini: seduto in poltrona, tra le bandiere e il presepe napoletano ben visibili alle sue spalle, anziché dietro un’austera scrivania come era d’uso per il suo predecessore, ha spaziato tra gli argomenti di attualità rivendicando alla fine le conquiste della nostra civiltà e la libertà delle nostre scelte. Quanto alla costituzione, che non è soltanto un insieme di norme ma una realtà viva di principi e valori, ha tenuto a ribadire il concetto all’inizio del duemilasedici, durante il quale celebreremo i settant’anni della repubblica. Che per noi non è la prima ma la sola.

Lillo S. Bruccoleri

Dal Rugantino n. 13133

Nella foto: Matteo Renzi durante la conferenza stampa di fine anno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Attualità & Politica Rugantino , , , , , , , , , , ,

Articoli correlati

Discussione chiusa