Tagli effettivi

Dopo una riunione di due giorni la banca centrale americana taglia di un quarto di punto i tassi di interesse; è la terza volta: prima lo aveva fatto a luglio e settembre. Scende del quattro per cento in borsa il titolo della Deutsche Bank, che nel terzo trimestre chiude con una perdita netta di 942 milioni contro l’utile di 130 nello stesso periodo dell’anno scorso: l’amministratore delegato Christian Sewing spiega che pesano sul bilancio le spese della ristrutturazione più ampia nell’ultimo ventennio. La stessa Germania sembra peraltro avviata alla recessione. Aumentano i rendimenti dei nostri titoli di stato nell’asta in cui i buoni del tesoro poliennali a cinque anni sono stati collocati per un importo di due miliardi e mezzo. L’indagine Acri-Ipsos sugli italiani e il risparmio ha individuato un periodo confuso: cresce il pessimismo nel 39 per cento dei cittadini che avvertono il rischio di una nuova crisi nei prossimi tre anni, ma per il 24 per cento sono ottimisti nonostante tutto.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Christian Sewing

Dal quotidiano La certezza di giovedì 31 ottobre 2019

Articoli correlati