Verso la normalità

La squadra del Cagliari festeggia i suoi cento anni: nei primi cinquanta conquistava l’unico scudetto, trascinata da Gigi Riva soprannominato Rombo di tuono. La ricorrenza segue a ruota la decisione adottata all’unanimità dai club della massima serie del calcio di ricominciare il campionato a partire dai quattro recuperi che nel weekend del venti e ventuno giugno vedranno impegnate, oltre alla stessa formazione sarda che affronterà il Verona, quelle di Atalanta, Sassuolo, Inter, Sampdoria, Torino e Parma; ma prima, secondo l’auspicio del ministro Vincenzo Spadafora, sarà disputata la finale di Coppa Italia prevista per il giorno diciassette all’Olimpico di Roma. Analoghi orientamenti sono maturati in altri paesi come Germania con la Bundesliga, Inghilterra con la Premier League, Francia con la Ligue 1, Portogallo con la Liga Nos, Turchia con la Super Lig, Polonia con la Ekstraklasa, Svizzera con la Super League, Slovenia con la Prva Liga. Dovunque si gioca senza spettatori allo stadio.

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Vincenzo Spadafora

Lillo S. Bruccoleri

Nella foto: Vincenzo Spadafora

Dal quotidiano La certezza di sabato 30 maggio 2020

Articoli correlati